La Fricia

Il nostro ristorante è stato eletto dall’ Accademia della Fricia, Confraternita del Fritto Misto alla Monferrina, sede per i convivi e per l’attività dell’associazione.

 

Il fritto Misto è uno dei piatti più caratteristici della tradizione gastronomica piemontese. Dalle origini sicuramente antiche, e forte di una tradizione perpetrata nei secoli dalla società contadina; la sua invenzione viene messa in relazione con il “rito” della macellazione del maiale e l’esigenza di consumare in fretta le parti non idonee alla lunga conservazione, a differenza delle parti nobili da insaccare. L’ingegno delle cuoche di famiglia, semplici, ma con gusto per il pratico, ha dato vita ad un grande piatto utilizzando un prodotto di seconda linea. Ecco che l’abbondanza di carni, in contrapposizione alla costante scarsità, faceva radunare la famiglia per un evento gastronomico che era una festa. E per farla ancora più ricca, sempre l’ingegno di chi stava ai fornelli, prese l’abitudine di friggere, fegato, polmone, animelle e tante altre golosità, aggiungendo altri alimenti poveri, come ad esempio i semolini o le mele, creando in questo modo il contrasto dolce-salato che tipicizza questo piatto.

La nostra ricetta: La ricetta del fritto è in gran parte comune a tutto il Piemonte, anche se ogni area ha assunto le proprie caratteristiche. E’ un po’ come il dialetto: è simile sul gran parte del territorio regionale, ma ogni zona ha le sue sfumature, proincucinanunce, modi di dire. La Fricia preparata nel nostro ristorante è frutto di una ricerca condotta sul territorio per individuare le “parti” che mediamente era abitudine preparare sulle colline racchiuse tra Casale Monferrato e Asti. Ecco la ragion per cui diciamo che il nostro fritto misto, è alla monferrina. La nostra Fricia è composta da 9 parti salate, 5 dolci, 2 accompagnamenti: Bistecca di maiale, Bistecca di coscia di vitello, Salsiccia di puro suino, Filoni, Animelle, Cervella, Fegato (frittura nera) , Polmone (frittura bianca) ,Granelle, Friciulin di semola, Friciulin di semola al cacao, Bignola al cioccolato, Mela, Amaretto, Carote al burro, Bagnet verd.

Come trovarlo: per consumarlo va in genere prenotato, soprattutto per i giorni feriali, mentre nei festivi è sempre pronto in carta.

Un giorno speciale è il giorno del convivio dell’Accademia della Fricia, che annualmente cade la terza domenica di febbraio. Una giornata completa in cui oltre gustare la cucina del ristorante è occasione visitare belle e ottime aziende vitivinicole della zona, in un tour che la Confraternita organizza per far conoscere il territorio del Monferrato casalese.
Inoltre l’Accademia organizza la terza domenica di novembre un Agape in amicizia con la Bagna Cauda altro pilastro della cucina Piemontese.